Avanzatori

AVANZATORI (SPINGIVACCHE) 

Avanzatore meccanico
Questo tipo di avanzatore viene detto “a barriera”. Non utilizza la corrente elettrica per spingere gli animali verso la sala di mungitura, ma ha il compito di ridurre man mano la dimensione della sala d’attesa accompagnando gli animali verso l’ingresso in sala mungitura. La sua struttura robusta fa sì che gli animali non siano in grado di spostarlo e “si limitino” a lasciarsi accompagnare in direzione della sala di mungitura.
Un’altra importante caratteristica di questo tipo di avanzatore è quella di permettere il carico di un gruppo dietro l’altro, senza mai fermare il flusso di animali che entrano in sala. Quando il primo gruppo avanza verso la sala, alle sue spalle può già essere caricato il successivo. Una volta che il primo gruppo è stato munto e l’avanzatore si trova a ridosso dell’entrata della sala, si aziona un meccanismo che solleva la barriera spingivacche, la pone in posizione parallela al suolo e la fa scorrere sopra la testa degli animali del gruppo successivo, per poi andare a scendere alle loro spalle.
Questo sistema è particolarmente indicato per mandrie di grandi dimensioni o laddove si vogliano raggiungere importanti performances di lavoro della sala di mungitura evitando i tempi morti dovuti alle operazioni di carico dei gruppi di animali.

Caratteristiche tecniche
Costruito in acciaio zincato a caldo; il sollevamento del cancello e la sua movimentazione sono realizzati per mezzo di una centralina oleodinamica, l’avanzamento è gestito con una ruota dentata che si innesta su una catena inserita nelle guide di scorrimento e tesa tra le due estremità della sala d’attesa.
La struttura dell’avanzatore è sostenuta da monorotaie in acciaio zincato a caldo, fissate alle piantane di recinzione della sala d’attesa. Il tutto è gestito da un quadro elettrico con logica integrata ed una pulsantiera in sala di mungitura.

 Avanzatore elettrificato
Questo tipo di avanzatore è costituito da una paratia mobile che riduce progressivamente le dimensioni della sala di attesa. Tale paratia, essendo sospesa al tetto della struttura, può essere elettrificata, per evitare che gli animali possano decidere di spingerla e passarvi sotto o danneggiarla.

Caratteristiche tecniche
Realizzato in profilati di acciaio zincato a caldo. Il cancello in acciaio inox è sollevabile a mezzo di un motoriduttore; il sollevamento è realizzato grazie a fasce in fibra tessile ad elevata resistenza. L’avanzamento è assicurato da un secondo motoriduttore dotato di pignone che si innesta su una catena a rulli tesa tra le due estremità della sala d’attesa; il tutto è sostenuto da guide in acciaio zincato, fissate alla struttura portante del capannone. Il sistema è gestito da un quadro elettrico fissato sull’avanzatore ed una pulsantiera in sala di mungitura. L’elettrificazione è gestita da una centralina ad impulsi posizionata sull’avanzatore stesso.

Questo post è disponibile anche in: Inglese